JACOPO CUCCAROLLO E I CHILDREN: «LA PAROLA CHIAVE È AGGREGAZIONE»

#ildrusciesiracconta, la serie di interviste dedicate ai tecnici della nostra società, propone il 18.mo appuntamento. Protagonista è Jacopo Cuccarollo, responsabile della categoria Ragazzi-Allievi, 32 anni, allenatore di III livello, al Drusciè da cinque stagioni.

Jacopo, le categorie Ragazzi-Allievi rappresentano una sorta di “cerniera” tra lo sci vissuto come gioco, quello di Baby e Cuccioli, e l’agonismo di alto livello della categoria Giovani. Categorie non facili …

«In effetti le categorie Ragazzi e Allievi sono categorie complicate, con i giovani atleti che cominciano a fare sul serio, con gare che richiedono impegno atletico e affinamento della tecnica. Una cosa che complica le cose è il divario di età: un anno o due, per ragazzi così, giovani, sono un abisso. Ecco che è fondamentale, per la crescita di ogni ragazzo, creare aggregazione. Non è una cosa facile ma credo che la stiamo realizzando, con soddisfazione. Abbiamo la fortuna di avere quattro allenatori dedicati ai Children: ognuno segue otto/nove ragazzi e si riesce a soddisfare le esigenze di tutti».

Come è andata la preparazione estiva?

«Innanzitutto, devo dire che durante il “lockdown” i ragazzi sono stati tutti bravi con la preparazione atletica, anzi hanno incrementato il lavoro rispetto al passato. Il periodo di chiusura forzata li ha resi ancora più motivati nel rimettere gli sci ai piedi».

A proposito di sci, avete già fatto diverse sessioni di lavoro.

«Principalmente allo Stelvio, ma siamo stati anche una settimana in Germania, alla ski-dome di Wittenburg . Ad oggi abbiamo circa venticinque giorni di sci, in linea con il passato, dunque, nonostante siamo partiti un po’ dopo. Appena è stato possibile, abbiamo effettuato i test sierologici, per garantire a tutti sicurezza, e abbiamo cominciato il lavoro. Un lavoro che è stato in linea con quello degli altri anni, magari anticipando un po’ il lavoro sui pali».

Quindi, siete pronti.

«Sì, noi siamo pronti. Attendiamo di conoscere protocolli e calendari. Non vediamo l’ora di essere di nuovo al cancelletto»

Responsabilità Sociale SCD

L’insegnamento della pratica sportiva, oltre alla doverosa attenzione allo sviluppo delle capacità coordinative armonicamente con l’evoluzione motoria, ha il compito di trasferire valori fondamentali per maturare in modo sano e nel rispetto del senso civico

SEGUIMI SUI SOCIAL


Sci Club Drusciè A.D. - P.Iva 00866070253 - Sede Legale: Via Fiames, 1, 32043 Cortina d'Ampezzo (BL) - Tel [+39] 0436 877059 | Mail: info@sciclubdruscie.com | Pec: druscie@pec.net | Privacy - Cookie - Contributi

Questo sito utilizza cookies per monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi