Articoli

THE SPONSOR DAYS – CORTINABANCA

Il quarto appuntamento con The Sponsor Days ospita CORTINABANCA e, in particolare, il suo Presidente, Massimo Antonelli. CORTINABANCA è una realtà che, nata nel 1894 (con il nome di “Società di Casse di Prestiti e di Risparmio per Ampezzo”) rappresenta l’unico istituto di credito con sede in provincia di Belluno.

Massimo Antonelli, presidente di CORTINABANCA

«Siamo una banca di credito cooperativo a mutualità prevalente; ciò significa che, oltre a “fare banca”, sosteniamo tutto il territorio bellunese, mettendo a disposizione parte degli utili di bilancio in favore dell’intera comunità» spiega il Presidente, Massimo Antonelli.

«Ogni anno, infatti, il Consiglio di Amministrazione di CORTINABANCA stanzia circa 300.000 euro a favore diquasi 200 associazioni ed enti che operano nel nostro territorio di competenza. Gli interventi vengono indirizzati a tutti i settori: ambiente, salute e ricerca, cultura, sociale, sport, turismo, artistico-religioso, scuola e volontariato. La grande differenza con le altre grosse banche commerciali è certamente anche il rapporto con il cliente, che per noi non è un numero, ma un soggetto con il quale ci si relaziona con frequenza e si ha un rapporto personale e umano».

Come nasce il vostro rapporto con lo Sci club Druscié?

«Conosco lo Sci Club Druscié dalla sua fondazione, avendone anche fatto parte personalmente nei suoi primi anni di vita. Allora eravamo solamente un gruppo di amici, che volevano vivere lo sport in modo più goliardico che agonistico. Oggi molte cose sono cambiate e il Druscié è cresciuto, sia nei numeri che nella qualità dell’offerta, avendo nel frattempo aperto ai giovani e giovanissimi. Ritengo che i sodalizi sportivi che si occupano di attività giovanile, come certamente fa il Druscié, vadano sostenuti».

Qual è la vostra visione dello sport?

«È un elemento essenziale per la crescita sana dei ragazzi e quindi per il miglioramento dell’intera società in cui viviamo. Lo sport insegna valori fondamentali, quali il rispetto degli altri (allenatori, compagni di squadra, avversari), il sacrificio, la voglia di confrontarsi per il raggiungimento di un obiettivo. Elementi che nella vita si riveleranno un valore aggiunto per la buona crescita di ogni ragazzo. È per questo che CORTINABANCA sostiene fortemente e con entusiasmo i sodalizi sportivi della nostra comunità, nonché le manifestazioni sportive e, più in generale, i progetti che mirano a valorizzare lo sport».

Il periodo che stiamo vivendo, caratterizzato dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19, è difficilissimo, in tutti gli ambiti. Come lo state affrontando dal punto di vista aziendale?

«Il momento che stiamo vivendo è terribile; la pandemia ha creato e continua a creare gravi disagi alle persone, che da un anno sono private di gran parte delle proprie libertà e non possono vivere la vita come hanno sempre fatto. Dal punto di vista bancario, abbiamo adottato tutte le misure necessarie per dare sostegno alle famiglie e alle imprese, per aiutare i nostri clienti a superare questo momento, utilizzando gli strumenti che le normative ci consentono, quali ad esempio le sospensioni dei mutui e l’erogazione di aiuti con garanzie dello Stato. Da questa situazione usciremo seguendo tutte le regole che ci vengono date».

A un giovane sportivo, che consigli si sente di dare per affrontare al meglio questo periodo?

«Ad un giovane che pratica uno sport permesso dalle normative Covid, non posso far altro che dire di sentirsi fortunato e privilegiato e di godere appieno della possibilità che gli viene concessa. Purtroppo, moltissimi dei nostri ragazzi, specialmente quelli che frequentano le scuole superiori, sono costretti a “vivere” chiusi nelle proprie camere ed a relazionarsi con gli amici e gli insegnanti tramite uno schermo di computer;avere quindi la possibilità di uscire per praticare degli sport è un’opportunità incredibile, che certamente li aiuta moltissimo anche dal punto di vista psicologico e formativo».

Per approfondimenti su CORTINABANCA: www.cortinabanca.it

THE SPONSOR DAYS – PAOLO BORGONZONI SAN PAOLO INVEST PRIVATE BANKER

Il  viaggio alla scoperta delle realtà aziendali che ci hanno sostenuto nella difficile stagione 2020-2021, ci porta oggi a conoscere da vicino Paolo Borgonzoni, consulente patrimoniale SanPaolo Invest SIM S.p.A., a fianco della nostra società da molto tempo, quindici anni.

Paolo buongiorno. Anche con lei cominciamo con la classica domanda di apertura. In che cosa consiste il suo lavoro?

«Facciamo consulenza patrimoniale,  guidando i clienti attraverso scelte consapevoli destinate a gestire la loro ricchezza».

Qual è la sua visione aziendale?

«Metodo, rigore e correttezza sono i valori che lo sport mi ha regalato e che nel lavoro applico ogni giorno».

Che cosa vi accomuna allo Sci club Druscié e perché avete fato la scelta di supportarlo?

«La passione per lo sci, i valori per lo sport, l’approccio manageriale e rigoroso. La scelta di sponsorizzazione nasce dal desiderio di sentirmi parte integrante di un progetto in cui ho creduto e nel quale tutt’ora credo molto. Credo che lo sport, che rappresenta una parte importante della mia vita, sia lo strumento migliore per comunicare determinati valori. E credo anche che sport e lavoro siano strettamente correlati: sacrificio e rigore determinano i risultati».

Che cosa vi ha colpito dello Sci club Druscié?

«Il clima di familiarità unito alla condivisone dei valori sportivi. E, motivo di grande soddisfazione, aver visto crescere questa società: da piccola realtà di ambito locale è divenuta uno dei primi sci club italiani».

Siete soddisfatto della visibilità che lo  Sci club Druscié, con la sua attività e i suoi canali di comunicazione offre?

«Assolutamente sì».

Se dovesse muovere un appunto alla società?

«Dovrebbe migliorare un po’ nel merchandising e investire sulla sede sociale».

Che cosa rappresenta per voi il mondo della neve?

«La pace, il distacco dai problemi e da una vita frenetica. Ma anche la potenza della natura. La neve, lo sci, per me sono la sveglia alle 5.30 per fare il primo giro di allenamento alle 7.30 con il Lac».

È stata una stagione difficilissima per lo sci e continuano a essere mesi difficili in ogni ambito. Come affrontarli? Che consigli dare a un giovane sciatore?

«Credo che occorra vivere il momento attuale con mente aperta, accettando i cambiamenti e guardando oltre l’ostacolo. Con pazienza e sacrificio comune. Ai giovani dico di non rinunciare mai allo sport, la vita gliene sarà riconoscente».

Per approfondimenti: https://www.facebook.com/paoloborgonzoniprivatewealthadvisor

THE SPONSOR DAYS – ILLIRIA

Il secondo appuntamento con The Sponsor Days ospita Gruppo Illiria, uno dei principali player italiani nel settore della distribuzione automatica di alimenti e bevande.

«Gruppo llliria è il frutto di un grande progetto di fusione di diverse realtà imprenditoriali del Friuli Venezia Giulia, che operavano in questo mercato già dagli anni ’70» spiega Mario Toniutti, Ceo di Gruppo Illiria Spa. «Grazie ad una rapida crescita organica e per acquisizioni, in poco tempo diventa un’azienda nazionale con ampia copertura in tutto il Nord e Centro Italia, che raggiunge attraverso le proprie dieci sedi operative. Nostro principale obiettivo è realizzare aree ristoro confortevoli e funzionali, offrendo soluzioni innovative e personalizzate in termini di distributori, prodotti e servizio. Sappiamo bene quanto sia importante vivere la “pausa caffè” in assoluto relax per ricaricare le energie fisiche e mentali, per questo ci poniamo al fianco dei nostri clienti come partner affidabili per garantire la qualità della loro giornata, assicurando un’esperienza di consumo totalmente appagante. Prestiamo sempre massima attenzione al cambiamento tecnologico, culturale e di prodotto; questo fa di Illiria un’azienda fortemente vocata all’innovazione e alla sostenibilità, considerati driver strategici per la nostra crescita».

Perché avete deciso di sponsorizzare lo Sci club Druscié? 

«Abbiamo conosciuto lo Sci club Druscié alla fine del 2020 grazie a un socio del club e nostro partner, e fin da subito ha colpito la serietà delle persone che lo amministrano e al tempo stesso la freschezza di questa realtà. Integrazione, senso di appartenenza e passione per l’attività svolta sono valori perfettamente in linea con la storia del nostro gruppo: senza queste tre caratteristiche e una visione comune del progetto, non saremmo mai arrivati dove siamo ora. La sponsorizzazione attivata con il club è davvero molto recente, ma la sensazione è quella di essere entrati a far parte di una community molto attiva e attenta nel dare la giusta visibilità ai propri partner, attraverso tutti i canali di comunicazione a disposizione. Questo dimostra impegno e serietà nei confronti di chi ha deciso di sostenere il club e di ciò siamo soddisfatti. Per la nostra azienda è fondamentale sentirci parte di un progetto prima ancora di esserne sponsor, dichiarando la volontà di instaurare un rapporto sano e vivido con le persone che ne fanno parte e con le realtà del territorio che vi gravitano attorno».

Che cosa lo sport rappresenta per voi?

«Tra i obiettivi rientra anche la promozione di corretti stili di vita, che passa necessariamente attraverso speciali progetti legati alla sana alimentazione rivolti ai nostri consumatori, in particolare ad un pubblico più giovane che fin da subito dovrebbe comprendere l’importanza di seguire una corretta alimentazione anche fuori casa. Specialmente in ambito sportivo, dove sport e sana alimentazione viaggiano di pari passo, vogliamo diffondere questi principi così importanti.
Crediamo che lo sport sia fondamentale dal punto di vista fisico e ludico, ma rappresenti anche un’esperienza estremamente formativa ed educativa che va sostenuta e alimentata, proprio in virtù di questa sua importanza nella vita e nella crescita di un individuo. Per questo motivo, tra i nostri piani rientra il sostegno alle società sportive del territorio. A livello personale poi, amo molto lo sci e la montagna che frequento ogni anno, sia in inverno che in estate. Un luogo che considero magico perché capace di connettere in maniera unica il proprio essere con la natura».

Quello che stiamo vivendo è un momento di difficoltà generalizzata. Come lo state affrontando? E che consigli date a un giovane sportivo?

«Il nostro settore è stato tra quelli più duramente colpiti dall’emergenza sanitaria, dal primo lockdown con il blocco di tutte le attività lavorative per poi continuare con la chiusura delle scuole e lo smart working incessante, tra pubblico e privato. Ci siamo trovati di fronte a difficoltà e ad uno scenario che mai avremmo immaginato e i momenti difficili sono stati molti. L’anno della pandemia ci ha però insegnato a “guardare oltre”, come recita il nostro slogan, e a cogliere le opportunità che il mercato stava dando segnali di offrire. Abbiamo messo in piedi una massiccia riorganizzazione interna, implementato un nuovo modello organizzativo che permetterà di lavorare in modo più sinergico tra le varie aree aziendali, proiettandoci verso un futuro di crescita, all’insegna di innovazione e di digitalizzazione. Siamo ottimisti per il futuro: da qui, un consiglio che possiamo dare a un giovane sportivo è proprio quello di mantenere sempre un’ampia veduta sul mondo e quello che succede attorno, sapendo intuire le occasioni che si presentano anche nei momenti che apparentemente sembrano i più difficili».

CONFERMA IN AZZURRO PER DOMINIK ZUECH

La Fisi ha ufficializzato oggi le formazioni azzurre di freestyle e skicross. In quella di skicross c’è, come già lo scorso anno, il nostro Dominik Zuech. Una bella conferma per l’altoatesino classe 1996 che veste i nostri colori da tre stagioni. In bocca al lupo Dominik!

THE SPONSORS DAYS – TARGA TELEMATICS

Cominciamo THE SPONSOR DAYS, il viaggio alla conoscenza dei nostri sponsor, con TARGA TELEMATICS, tech company italiana, che da oltre vent’anni sviluppa soluzioni software per abilitare le aziende a cogliere appieno le potenzialità della connettività delle cose (il cosiddetto Internet of things). In particolare, nel mondo dell’auto e più in generale dei trasporti, progetta e realizza piattaforme digitali per collegare tra loro i veicoli e aiutare i gestori e gli utilizzatori delle grandi flotte nel loro lavoro. È fornitore di aziende quali la maggior parte dei noleggiatori a breve termine come Hertz, Europcar e Sixt, gruppi automobilistici come FCA (ora Gruppo Stellantis), tutti i principali noleggiatori a lungo termine, come ad esempio Lease Plan e Leasys, ma si rivolge anche direttamente alle grandi flotte che vengono usate per la manutenzione (come ad esempio Enel) o per svolgere i servizi (ad esempio Poste Italiane).


«Forniamo soluzioni e servizi di telematica assicurativa, asset e fleet management, diagnostica e telemetria remota dei mezzi professionali e da cantiere, e di gestione dei mezzi di assistenza aeroportuale» spiega il fondatore di Targa Telematics, Nicola De Mattia (foto). «Inoltre, siamo leader nello sviluppo di soluzioni per il car sharing e per la mobilità elettrica».

Targa Telematics protagonista del mondo delle auto ma da qualche anno anche presenza importante anche del mondo della neve. Perché?

«Perché Targa è nata su una pista da sci. Chi l’ha fondata (Nicola De Mattia e Adriano Scardellato, ndr) si è conosciuto sulla neve, tra cancelletti di gare Fisi e seggiovie, parterre di arrivo e porte da gigante. Lo sci è sempre stato un filo conduttore per Targa e ritornare alla neve, come partner dello Sci club Druscié ma anche di diversi atleti di ambito internazionale, è stato una sorta di ritorno alle origini o, se vogliamo, di chiusura di un cerchio».

Targa Telematics e Sci club Druscié. Che cosa vi accomuna?

«In primis la voglia di promuovere sani valori sportivi, con particolare attenzione ai giovani. Perché lo sport, se fatto in un certo modo, può davvero essere una palestra per la vita, fornire cioè il corretto approccio in tutti gli ambiti, anche, forse soprattutto, quello lavorativo. In questo senso, l’approccio alla competizione è identico».

Siete a fianco dello Sci club Druscié da quattro anni. Soddisfatto?

«Con il presidente Flavio Alberti e con il suo staff abbiamo trovato un immediato allineamento e il rapporto è sempre stato di grande soddisfazione, sì. Nel club abbiamo trovato un’organizzazione di stampo aziendale che è un unicum, o quasi, nelle società dello sci. C’è un livello professionale e dei processi organizzativi di alto livello che siamo contenti di supportare. Non è un caso che nella stagione scorsa sia risultato il primo club civile in Italia. E i risultati anche in questa stagione sono sotto gli occhi di tutti. Risultati, agonistici ma pure organizzativi, che vanno di pari passo con la visibilità: il Druscié da realtà locale è diventata una società che ha visibilità nazionale e che, fattore importante, porta avanti una significativa attività di comunicazione i cui risultati per noi sono andati al di là delle aspettative».

Oltre che sulle giacche dello Sci club Druscié, il logo Targa Telematics èin bella evidenza anche sui caschi di atleti di Coppa del mondo.

«Il nostro impegno in questo senso è iniziato con due atleti molto vicini al club, Emanuele Buzzi (foto) e René De Silvestro. È continuato poi con lo statunitense River Radamus e con la giovanissima neozelandese Alice Robinson. La prima vittoria di Alice, il gigante di Sölden, nell’ottobre del 2019, è stata finora la più grande nostra soddisfazione nel circo bianco: avevamo scommesso su una ragazzina giovanissima, al debutto in Coppa, e lei ha sorpreso il mondo dello sci. Quest’anno poi ha chiuso la Coppa del mondo con un meritato primo posto e una prestazione strepitosa nello slalom gigante di Lenzerheide, conquistando un altro primato: è la prima donna a vincere 3 gare di Coppa del Mondo prima di compiere 20 anni. Prima di lei ci era riuscita solo Mateja Svet a fine Anni ’80. Ma segnatevi un nome: Zrinka Ljutic, giovanissima talentuosa croata, anno 2004, entrata a inizio anno nel nostro Team, grazie anche all’occhio esperto e sapiente proprio di Mauro Baldo, direttore tecnico del club. Peccato non averla potuta ammirare proprio ai Mondiali di Cortina dove avrebbe potuto stupire, se non fosse stata fermata alla vigilia da un problema fisico».

Sono stati, e continuano a essere, mesi difficili in tutti gli ambiti. In azienda come state affrontando questo periodo?

«Abbiamo non solo mantenuto ma in alcuni casi aumentato gli investimenti. Siamo convinti, infatti, che questo momento di difficoltà possa essere un’opportunità di miglioramento nel riposizionare l’azienda, di avere cioè più competitività quando ne saremo fuori. Credo che lo stesso atteggiamento possano e debbano avere anche i giovani sciatori: pur tra limitazioni e incertezze, occorre lavorare ancora di più. Del grande lavoro svolto ora, ne beneficeranno quando tutto sarà finito».

Per approfondimenti su Targa Telematics, clicca qui.

THE SPONSOR DAYS: VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEI NOSTRI SOSTENITORI

Prende avvio oggi il nostro piccolo grande viaggio alla scoperta delle aziende che ci sostengono, costituendo con il loro appoggio un supporto fondamentale per il nostro club. Sponsor, se volessimo sintetizzare. Ma le realtà che sono al nostro fianco sono molto più che sponsor. Ci piace pensare a loro come a dei compagni di viaggio che percorrono insieme a noi le piste spesso difficili e tortuose.
Difficile è stato il viaggio 2020-2021, caratterizzato dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19 e alla tante limitazioni che hanno caratterizzato l’attività. Nonostante sia stato tutto molto complicato, per noi è stata un’annata ricca di soddisfazioni. Che vogliamo condividere con chi le ha rese possibili. A cominciare dagli sponsor, appunto. Che vogliamo farvi conoscere più da vicino, non solo raccontandovi chi sono e che cosa fanno, ma anche che cosa ci accomuna a loro.

VITTORIA CAPPELLINI ENTRA IN NAZIONALE

La Federazione ha ufficializzato nel pomeriggio di oggi la composizione delle nazionali azzurre dello sci alpino per la stagione 2021-2022. Come previsto, a fare parte della compagini azzurre c’è la nostra Vittoria Cappellini. Reduce da una stagione strepitosa, Vittoria è stata inserita nella squadra B/Gs Velocità guidata dal direttore tecnico Max Carca, squadra che comprende atlete nate tra il 1999 e il 2002.

VITTORIA DELLA COPPA VENETO!

Il comitato regionale Fisi ha ufficializzato le graduatorie finali della Coppa Veneto 2020-2021. E per il nostro club le soddisfazioni sono davvero parecchie. A partire dalle classifica per società che ci vede primeggiare, con 5.669 punti. Nella classifica Aspiranti femminile, davanti a tutte c’è la nostra Virginia De Conti e, in più, troviamo Ludovica Loda all’8. posto.

Due nostri atleti hanno centrato la top nella graduatoria Aspiranti maschile: Alessandro Ferrari, quarto a 19 punti dal podio, e Lorenzo Salvati, ottavo. Un 4. e un 5. posto nella classifica Giovani femminile, rispettivamente con Virginia De Conti e Vittoria Cappellini. Tantissimo Druscié, infine, nella classifica Giovani maschile dove Tommaso Casagrande ha vinto davanti a Matteo Pizzato e dove troviamo altri tre atleti nella top ten: 7. Marco De Pieri, 9. Niccolò Costella e 10. Pietro Meggiolaro.

Bravi ragazzi e bravi i vostri tecnici!

PODIO PER COSTELLA ALL’ABETONE

Gli ultimi scampoli di stagione vedono Niccolò Costella salir sul podio. Oggi, all”Abetone (Pistoia), Niccolò ha chiuso al terzo posto lo slalom Fis Njr valevole per la seconda edizione del Trofeo Doganaccia. Vittoria per Niccolò Pisaneschi con 65 centesimi di vantaggio su Marco Abruzzese e 76 su Niccolò. Lo slalom di ieri aveva invece visto il secondo posto di Stefano Pizzato. Qui le graduatorie.

CATERINA TIENGO SUL PODIO DEGLI INTERNATIONAL SKI GAMES

Ultimissimi scampoli di stagione, con soddisfazioni importanti, per i nostri giovanissimi. Da oggi a domenica, Pratonevoso (Cuneo) ospita gli International ski games, manifestazione riservata ai Pulcini (under 12) che si sarebbe dovuta disputare lo scorso dicembre ma che a causa dell’emergenza sanitaria è stata spostata in questo periodo. Il gigante odierno ha visto Caterina Tiengo salire sul secondo gradino del podio nella categoria Cucciole. Sempre nella categoria Cucciole, 31.mo posto per Giulia Cenerini.

Qui le classiche dei Baby.

Qui le classifiche dei Cuccioli.

Responsabilità Sociale SCD

L’insegnamento della pratica sportiva, oltre alla doverosa attenzione allo sviluppo delle capacità coordinative armonicamente con l’evoluzione motoria, ha il compito di trasferire valori fondamentali per maturare in modo sano e nel rispetto del senso civico

SEGUIMI SUI SOCIAL


Sci Club Drusciè A.D. - P.Iva 00866070253 - Sede Legale: Via Fiames, 1, 32043 Cortina d'Ampezzo (BL) - Tel [+39] 0436 877059 | Mail: info@sciclubdruscie.com | Pec: druscie@pec.net | Privacy - Cookie - Contributi

Questo sito utilizza cookies per monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi